Serre da balcone

Serre da balcone

Il balcone è a volte l’unico spazio esterno disponibile degli edifici in città. Su questo spazio spesso anche molto ristretto, vengono posti dei vasi con erbe aromatiche, piante grasse e specie fiorite. Le condizioni climatiche avverse possono però danneggiare anche le piante da balcone. Cosa fare in questi casi? Semplice: basta usare le serre da balcone. Queste ultime sono delle piccole coperture utili alla coltivazione invernale delle piante in vaso. Nei prossimi paragrafi spiegheremo come usare le serre da balcone e quali accorgimenti adottare per renderle durevoli ed efficienti.
serra balcone

Siena Garden 569128 Serra mobile da giardino a 3 ripiani 129x69x49 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,98€


Caratteristiche

serra da balcone Le serre da balcone sono delle piccole coperture usate per la coltivazione delle piante in vaso. Queste coperture non hanno nulla a che vedere con le serre da giardino o con quelle usate in agricoltura. La loro funzione è simile, ma cambiano il design e la forma, studiati per accogliere solo piante in vaso. Le serre da balcone non sono a tunnel come quelle agricole e nemmeno a casetta come quelle da giardino. Non sono nemmeno in vetro o policarbonato, perché troppo piccole per supportare questi rivestimenti più solidi e complessi. Le serre da balcone non sono nemmeno riscaldate. La coltivazione delle piante al loro interno avviene infatti a temperatura ambiente. Le piante da balcone, infatti, sono specie rustiche e in grado di sopportare facilmente anche le temperature invernali. Dopo aver detto cosa non sono, passiamo invece a dire cosa sono e come sono fatte le serre da balcone. Queste piccole strutture sono composte da un mobile metallico verniciato a due o più ripiani, su cui applicare un telo flessibile in pvc dotato di cerniera di apertura e chiusura. La cerniera serve per rivestire il mobile metallico e per chiudere la serra durante i mesi invernali. Il telo plastico della serra da balcone va immaginato come un vero e proprio impermeabile che attraverso la cerniera apri e chiudi copre e riveste perfettamente il mobile metallico. Quest’ultimo è un vero e proprio complemento d’arredo e in estate può essere usato, senza telo, come fioriera per esterno. Le serre da balcone, visti gli spazi ridotti, hanno dimensioni molto limitate, infatti si parla di mini serre da balcone. L’altezza del mobile da rivestire è compresa tra novanta e centosessanta centimetri, mentre la larghezza è compresa tra sessanta e settanta centimetri. Abbastanza ridotta è anche la profondità, compresa tra 40 e 50 centimetri. Le dimensioni più grandi riguardano generalmente i mobili con quattro ripiani. Il mobile dove posare i vasi è in realizzato in alluminio trattato con vernici epossidiche e resistenti al calore, al gelo e ai raggi Uv. Anche il telo flessibile è resistente agli agenti atmosferici. Le serre da balcone possono essere dotate di mobile fisso o con ruote che lo rendono facilmente spostabile da una zona all’altra.


  • mini serra per balcone Le mini serre disponibili sul mercato sono molte e di vari tipi, tra cui alcune da balcone, semplici ed economiche, che possono realizzare piccoli sogni per gli appassionati di giardinaggio o orticult...

Verdemax, Azalea, Serra Da Balcone E Terrazzo A 2 Ripiani, 70 X 50 X H 92 Cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,9€


Accorgimenti

piccola serra da balcone Anche se le serre da balcone non sono riscaldate, è sempre utile usare alcuni utili accorgimenti per evitare la formazione della condensa. Poste in posizioni soleggiate, infatti, le serre da balcone tendono ad auto riscaldarsi. Con l’abbassamento della temperatura notturna, invece, si rischia la formazione di una brina ( la condensa) che, gocciolando sulle piante da un piano all’altro, può danneggiarle causando anche malattie fungine o blocchi nella crescita. Per evitare la formazione della condensa, si consiglia dunque di aprire le serre durante le ore più calde, in modo da favorire il ricambio dell’aria. In genere si consiglia di aprire la cerniera posta sulla parte anteriore del telo. Le piante, inoltre, vanno tenute ben distanziate l’una dall’altra, in modo da farle respirare e da non bloccarne lo sviluppo. Nelle giornate fredde e piovose, invece, la serra va tenuta ben chiusa, in modo da garantire alle piante una temperatura ottimale e un ambiente idoneo alla loro crescita. Per evitare eccessivo accumulo di pioggia sul telo, si consiglia di posizionarlo immediatamente sotto la balconata dell’appartamento del piano superiore.


Dove comprare e costi

serra da balcone aperta Le serre da balcone rappresentano un’assoluta novità nel campo del giardinaggio e, come tutte le novità, vengono praticamente vendute dappertutto. Molte mini serre per balcone si possono comprare nei reparti casa e giardino della grande distribuzione, nei negozi di articoli per il giardinaggio e negli e-commerce. Gli store on line consentono di acquistare diverse tipologie di serre da balcone. Per trovarle, si possono consultare anche i più grandi megastore del web, quelli, per intenderci, dove si vende di tutto: dai libri, ai cellulari. Il prezzo delle serre da balcone è abbastanza accessibile e dipende in genere dalle dimensioni del mobiletto metallico e dall’altezza del telo. I mobili a due piani si possono comprare a meno di venti euro. Le serre da balcone a tre piani costano invece tra ventinove e trentacinque euro. Le serre a quattro ripiani possono invece costare da 50 a 70 euro. Le oscillazioni di prezzo dipendono dalla marca, dalla qualità dei materiali e dai prezzi applicati dal venditore.




COMMENTI SULL' ARTICOLO