robot pulizia piscina

Robot pulizia piscina

La piscina è l’elemento d’arredo più imponente di uno spazio esterno. Sia essa interrata o esterna, è pur sempre una grande vasca che deve contenere migliaia di litri di acqua. Anche in inverno, quando per caso viene svuotata e lasciata al freddo, la piscina mantiene ugualmente la sua maestosità e grandezza. Solo una cosa può oscurare il fascino di questa immensa vasca: lo sporco che si insinua nell’acqua, nel fondo e nelle pareti. Nel corso del tempo, la pulizia della piscina ha subito un’importante evoluzione: dalle classiche scope si è passati ad accessori di pulizia meccanici o a motore. I più innovativi sono senza dubbio i robot pulitori.
robotpuliziapiscina2

Intex 28003 Deluxe Kit di Pulizia Piscine fino a 5,49 m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,7€
(Risparmi 0,2€)


Cosa sono

robotpuliziapiscina1 I robot pulitori sono degli accessori meccanici o motorizzati che servono a pulire al meglio la piscina. Questi dispositivi agiscono sul fondo e sulle pareti della piscina, rimuovendo detriti e qualsiasi tipo di sporcizia. I robot pulitori si presentano con forme simili a una normale aspirapolvere e quindi con corpo d forma ovale, coperchio superiore e cavo di attacco al circuito di alimentazione. I robot per la pulizia della piscina possono essere alimentati con l’energia elettrica, con la tecnologia a pressione e con l’aspirazione. Tutti i vari modelli sono dotati di ruote che consentono loro di spostarsi da un angolo all’altro della piscina, di potenti spazzole di pulizia e di filtri per la raccolta dei detriti. Per evitare che gli stessi si depositino sul filtro intasandolo, i robot sono dotati anche di un sistema di aspirazione ciclonica che tiene sospesi i detriti per tutta la durata del ciclo di pulizia. Al termine, la sporcizia e i detriti vengono raccolti in una sacca separata, in modo da non sporcare e danneggiare in alcun modo i filtri. Esistono anche robot pulitori dotati di telecomando che consentono di impostare e programmare tutti i vari tipi di pulizia e la loro durata. Non solo, attraverso il telecomando si possono impostare anche le capacità di raccolta dei filtri, che possono così aspirare grana sottile, fine, media e grossa. I modelli senza telecomando non sono da meno: già preimpostati dal produttore, scelgono automaticamente i cicli di pulizia più adatti al caso, comportandosi proprio come dei veri e propri robot “intelligenti”.

    Robot pulizia piscina Dolphin 3001

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 1697,9€


    Come funzionano

    I robot per la pulizia della piscina consentono di facilitare e di velocizzare al massimo l’eliminazione dello sporco dai bordi, dal fondo e dalle pareti della vasca. Questi dispositivi si muovono attraverso un motore che può essere alimentato con l’elettricità, con la pressione o con l’aspirazione. I modelli elettrici hanno una potenza compresa tra 24 e 30 V. I robot elettrici sono completamente autonomi, possono essere programmabili e sono in grado di risalire negli angoli più impervi della piscina. I robot a pressione, invece, ricevono energia dalla pompa della piscina. Questi dispositivi vanno collegati al ritorno dell’acqua della vasca, attraverso la presa aspirafango. I robot a pressione hanno però bisogno di un compressore per funzionare correttamente. Quest’ultimo va installato in piscina direttamente da un tecnico specializzato. Il compressore, di norma elettrico, va messo accanto al gruppo di filtrazione. Dopo aver preso l’acqua dalla filtrazione, lo stesso compressore la invia a una specie di presa a forma di scopa, la quale, grazie alla pressione, consente lo spostamento del robot e la raccolta dei detriti. I robot ad aspirazione funzionano sempre grazie alla pompa di filtrazione della piscina. Si attaccano allo skimmer e alla presa aspirafango e non richiedono alcun componente aggiuntivo per muoversi ed operare. Questi ultimi robot sono semplici da usare e programmare, si muovono autonomamente e hanno anche dei prezzi accessibili.


    robot pulizia piscina: Costi e manutenzione

    I costi dei robot per la pulizia della piscina variano in base al modello e alla tecnologia di funzionamento. Sul prezzo incidono anche la potenza e l’affidabilità della marca. Piccoli robot pulitori appartenenti a nuovi produttori costano circa duecento euro. I modelli più grandi e potenti comprendono diverse fasce di prezzo: si va dai seicento euro, fino a punte di 1300 euro. Il prezzo medio dei robot pulitori si attesta intorno agli ottocento euro. Per prezzi più bassi, bisogna scegliere robot a parziale funzionamento automatico. Questi robot hanno spazzole che si attivano tramite l’elettricità, ma devono però essere spostati manualmente. Infatti si presentano con la forma di una scopa con manico e con una base circolare ( la spazzola) che serve per pulire la piscina. Il costo di questi accessori si aggira intorno ai 100 euro. Non essendo autonomi e programmabili, questi robot sono molto faticosi da utilizzare e riteniamo che il risparmio sul prezzo non venga adeguatamente compensato dalla fatica che si dovrà fare per usarli. I robot semiautomatici vanno bene per piccole piscine esterne con fondi molto bassi e facilmente raggiungibili anche a mano. La manutenzione dei robot per la pulizia della piscina è molto semplice: basta premere il bottone sulla parte alta dell’apparecchio per estrarre la sacca con i detriti. Si consiglia anche di verificare spesso le condizioni dei filtri in modo da sostituirli quando appaiono troppo usurati.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO