Piscine da interno

Piscine da interno

Le piscine da interno rappresentano un’ottima soluzione di design per decorare al meglio la propria casa. Non è che siano proprio necessarie, ma se si vuole dare un tocco di classe a una nuova abitazione, le piscine da interno sono certamente l’ideale. In questa scheda ci soffermeremo sulle caratteristiche, sugli usi, sui costi e sulla manutenzione di queste particolari piscine.
piscineinterno1

Intex 28212 - Piscina Frame con Pompa Filtro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 139,9€
(Risparmi 18€)


Caratteristiche

piscineinterno2Le piscine da interno hanno dimensioni solitamente più piccole rispetto a quelle esterne. Lo standard costruttivo prevede di solito vasche con una misura massima di circa 230 x 230 centimetri. Per le loro dimensioni ridotte, le piscine da interno vengono anche chiamate “ minipiscine”. Queste strutture possono avere forma quadrata, rettangolare o rotonda. L’altezza delle stesse è compresa tra ottantotto e centocinquanta centimetri. Le minipiscine possono essere interrate e fuori terra. Nel primo caso si tratta di piscine in calcestruzzo con interno vasca in polimero speciale, nel secondo, di piscine monoblocco con vasca in poliestere rinforzato. Nelle miniscipine, l’interno è quasi sempre in materiale plastico. L’esterno delle minipiscine fuori terra può, invece, essere rivestito in legno. Queste vasche possono anche essere corredate da apposito impianto idromassaggio. La differenza rispetto alle normali vasche da bagno è che le minipiscine non richiedono il continuo svuotamento e ricambio dell’acqua; questa, infatti, può essere sostituita ogni tre mesi. Per evitare rischi di infezioni o la proliferazione dei batteri, le minipiscine devono essere costantemente depurate. Ci occuperemo della loro manutenzione nei paragrafi che seguono. Nelle ville di grandi dimensioni possono essere installate anche piscine da interno con misure simili a quelle da esterno.


    SESO UK- Tubble gonfiabile Vasca da bagno adulto di formato Portable Home Spa, bambino precoce educazione piscina interna, bagno confortevole, qualità idromassaggio

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 191,08€


    Usi

    Le piscine da interno si usano come strumenti di relax e divertimento. La loro funzione quindi è simile alle piscine da esterno. Se provviste di impianto idromassaggio, le piscine da interno si possono usare anche per migliorare la propria salute e il proprio benessere. Le bollicine generate dalla vasca idromassaggio stimolano, infatti, la circolazione migliorando anche alcuni in estetismi come la cellulite. Le piscine da interno, in certi casi, sono anche un lusso. In ambienti particolarmente pregiati e lussuosi, le piscine da interno rappresentano un ulteriore elemento di decoro e di arricchimento estetico. Le piscine da interno sono di solito corredate di tutti gli optional, anche quelli apparentemente inutili e velleitari. In commercio si trovano anche minipiscine corredare di radio e display digitale. Previste anche le funzioni di idromassaggio, cromoterapia e sistema di mantenimento dell’acqua calda. Tutte le piscine da interno possono essere corredate anche di rubinetteria. Queste vasche possono essere predisposte pure per la sauna. Con le piscine da interno si può creare quindi un’ottima beauty farm a casa propria.


    Costi

    Proprio perché rare e lussuose, le minipiscine o piscine da interno, hanno costi superiori a quelle da esterno. Il raffronto tra i costi delle due tipologie di vasche va però effettuato a parità di dimensioni. Se si guardano da questo punto di vista, le minipiscine costano quanto le piccole piscine da esterno di qualità. Il prezzo medio di mercato di queste vasche è compreso tra quattromila e seimila euro. Le più economiche sono quelle a un posto, il cui costo si aggira intorno ai tremila euro. Per una vera esperienza di relax in compagnia, meglio scegliere le minipiscine a due o più posti. Una minipiscina rettangolare può essere anche a sette posti. Per i più vezzosi sono disponibili anche minipiscine circolari


    Manutenzione

    L’installazione delle piscine da interno è semplice e veloce e non richiede più di un paio d’ore. Il montaggio di queste vasche va sempre affidato a ditte o tecnici specializzati. Se l’installazione delle minipiscine è abbastanza semplice, più complessa e meticolosa è invece la manutenzione. L’acqua delle piscine da interno, proprio perché non si cambia spesso, va costantemente depurata. Affinché il bagno sia effettivamente salutare e rilassante bisogna anche procedere alla misurazione del ph dell’acqua. Se questa dovesse presentare livelli non adeguati, va corretta con appositi prodotti. Per un’efficace depurazione, si deve rimuovere la cartuccia del filtro e pulire l’impianto di erogazione dell’acqua. Gli interventi di pulizia si effettuano ogni volta che la vasca viene riempita d’acqua. Le piscine da interno vanno inoltre sistematicamente disinfettate con detergenti specifici e con dispositivi chiamati “ozonizzatori”.


    Autorizzazioni

    A differenza di quelle per esterno, le piscine da interno non richiedono alcuna autorizzazione o licenza edilizia per essere installate. E’ anche vero che queste vasche sono in genere previste nel progetto costruttivo di un’abitazione, ma qualora non lo fossero, non sarebbe necessario chiedere il permesso al comune per realizzarle. Le minipiscine da interno, siano essere interrate o fuori terra, possono essere installate in qualsiasi momento e senza alcuna concessione edilizia.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO