Piscina interrabile

Piscina interrabile

La piscina è la struttura più desiderata in giardino e anche chi non possiede uno spazio esterno privato sogna prima o poi di poter avere una piscina tutta per sé. Negli articoli della nostra rubrica ci siamo dedicati alla descrizione di diverse tipologie di piscine. Alcune sono più o meno costose e più o meno grandi, ma tutte sortiscono lo stesso effetto: favorire il relax di chi le usa. In questo nuovo approfondimento parliamo invece di una piscina che riassume un po’ le caratteristiche di tutte le altre. La piscina in questione può essere infatti fuori terra o interrata, può essere grande o piccola. La sua forma è però quasi sempre circolare o ovale. Stiamo parlando della piscina interrabile, o meglio, della piscina fuori terra interrabile. Nei prossimi paragrafi capiremo meglio le caratteristiche di questa piscina.
piscinainterrabile1

Intex - Pompa di filtraggio a sabbia per piscine fuoriterra e interrate, 8,000l/h

Prezzo: in offerta su Amazon a: 174,9€
(Risparmi 54€)


Caratteristiche

piscinainterrabile2 La piscina interrabile è in realtà una piscina fuori terra che si può anche mettere al di sotto della superficie o meglio dei bordi del terreno. La sua struttura infatti è rigida e autoportante. Questa caratteristica consente sia di usare e applicare gli ancoraggi per metterla sopra il suolo e quindi fuori terra che di incassarla in uno scavo nel terreno. In caso di interramento, però, non bisogna realizzare un vero e proprio scavo, come per la piscina classica, ma un muro di contenimento attorno al terreno che funga da scavo. La nuova modalità di interramento di questa piscina evita i pesanti costi dei lavori di muratura necessari per lo scavo vero e proprio. Se posta fuori terra, la piscina interrabile va collocata sopra una base di cemento. Nel momento di interrarla, alla base si potrà aggiungere il muretto di contenimento che circonderà i bordi della piscina. Con questa tecnica, la piscina fuori terra sembrerà una classica piscina interrata. La forma della piscina interrabile è di solito rotonda od ovale. La struttura è in acciaio galvanizzato a caldo, cioè ricoperto con zinco, e verniciato a caldo. Il fondo è composto da un liner in pvc (blu o azzurro) perfettamente sostituibile grazie a uno speciale profilo di ancoraggio che consente di staccarlo senza spostare il bordo della vasca. La struttura metallica della piscina è anche predisposta per l’inserimento delle bocchette e dello skimmer. Le dimensioni della piscina interrabile sono di quattro , cinque o sei metri di larghezza o diametro, per un metro e venti di altezza. Quelle ovali possono anche superare i sette metri di lunghezza per una larghezza di quattro metri e venti. Questo ultimo tipo di piscina ha una capacità di 37 mila litri. Tutte le piscine interrabili funzionano con filtro a sabbia da 10 metri cubi per ora. L’altezza della piscina interrabile è in genere compresa tra un metro e un metro e venti centimetri.


    Skimmer per piscine Gre fuori terra su modello AR100

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,99€


    Accessori

    La piscina interrabile viene venduta con tutti gli accessori necessari per usarla, ovvero: feltro, skimmer, sabbia, valvola in linea, gruppo di filtrazione, scaletta, asta telescopica, kit di manutenzione e tubo sezionabile e galleggiante. Questi accessori sono tutti compresi nel prezzo di installazione e di acquisto della piscina.


    Dove collocarla

    La piscina interrabile è ideale in giardino. Per questa vasca non sono necessari spazi immensi, ne basta uno medio-grande e con le dimensioni sufficienti a garantire la posa o l’interramento della vasca. In genere, per una piscina interrabile di grandi dimensioni ( larghezza quattro metri e venti e lunghezza sette metri e mezzo) servono circa sette o otto metri quadri di spazio in lunghezza e almeno cinque in larghezza. In questo spazio va predisposta la base di cemento o il muretto di contenimento per l’interramento. Se invece si decide di lasciare la piscina fuori terra si possono usare delle decorazioni in pietra o in legno per il rivestimento esterno.


    Autorizzazioni

    La piscina fuori terra non richiede alcuna autorizzazione o concessione comunale, poiché trattasi di una struttura esterna che non modifica la superficie catastale del terreno o dell’immobile. Per quanto riguarda la possibilità di interrarla, non è ancora chiaro se siano necessarie autorizzazioni o meno. In questo senso, i pareri sono molto discordanti. Alcuni sostengono che, essendo lo scavo in realtà un finto scavo delimitato da un muro di contenimento, non sia necessaria alcuna autorizzazione, mentre altri ribadiscono che anche il muretto in cemento modifica la volumetria dell’immobile e quindi è necessaria un’autorizzazione comunale. Per non sbagliare, prima di interrare la piscina fuori terra, vi consigliamo di consultare un tecnico di fiducia o gli uffici comunali.


    Costi

    Il successo della piscina interrabile si spiega con la sua elevata economicità, ovvero con i suoi bassi costi. Questa piscina costa poco perché realizzata con materie prime che hanno ormai dei prezzi accessibili. L’acciaio galvanizzato e verniciato è infatti un materiale a buon mercato. Il costo di una piscina fuori terra interrabile è quindi estremamente appetibile. Il modello più piccolo costa non più di 1200 euro, mentre quello più grande non supera i quattromila euro. Negli e-commerce, questa piscina si può anche comprare senza spese di spedizione incluse.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO