Coperture invernali per piscine

Coperture invernali per piscine

Le piscine, quando non sono in uso, vanno adeguatamente coperte con dei teli di copertura. La stagione in cui queste vasche non vengono usate è l’inverno, ragion per cui bisogna ricorrere alle cosiddette coperture invernali. Quelle che conosciamo proprio come coperture invernali sono in realtà dei teli plastici che si applicano sulla superficie della piscina, lungo tutto il suo perimetro, durante i mesi più freddi. Questi teli impediscono il passaggio della luce solare e delle intemperie. I fattori esterni, oltre a sporcare l’acqua e a causare la formazione di alghe, possono anche alterarla e danneggiarla chimicamente rendendola totalmente insalubre. Da questa premessa si capisce come sia importante utilizzare un’idonea copertura invernale quando la piscina non è in uso.
copertureinvernalipiscine1

Telone rettangolare per piscine, 8 x 14 m con rete di drenaggio centrale – copertura piscina – Telone impermeabile – Baches Piscina

Prezzo: in offerta su Amazon a: 126,11€


Caratteristiche

copertureinvernalipiscine2 Le coperture invernali per piscine sono dei teli di protezione che vanno usati solo durante l’inverno. In commercio esistono anche teli da usare per tutte le stagioni, ma la funzione di questi accessori è talmente importante che conviene sempre scegliere quello più adatto in base alla stagione di non utilizzo della vasca. I teli invernali per piscina sono realizzati in materiali plastici leggeri, impermeabili e antistrappo. Il materiale più usato è il polietilene, ma possono esserci anche teli in poliestere. Tutti i teli invernali sono trattati per impedire il passaggio dei raggi solari. Questi ultimi, infatti, causano nell’acqua la formazione di alghe e batteri. I teli invernali resistono anche all’accumulo di teli, foglie e detriti. I trattamenti che questi teli subiscono in fase di produzione comprendono anche quelli contro i raggi uv, raggi che di solito causano anche lo scolorimento del telo e il conseguente passaggio dei raggi solari. Anche se molto resistenti, le coperture invernali per piscine sono molto leggere: i teli standard pesano circa duecento grammi per metro quadro. La loro resistenza riguarda anche il freddo e il calore: i moderni teli invernali resistono a temperature di meno quaranta e più sessanta gradi centigradi. Questi teli sono studiati anche per resistere alle sostanze corrosive solitamente usate per la pulizia delle piscine.


    DAB Eurocover Pompa svuota teloni per piscina

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 117,96€


    Colori e modelli

    Le coperture invernali per piscine non servono ad arricchire la resa estetica di queste vasche, ma solo a proteggerle durante l’inverno. In genere, i teli invernali sono di colore nero, verde, azzurro e blu. Di solito, le coperture sono composte da un doppio strato, di cui uno sempre nero che deve andare a contatto con il pelo dell’acqua. La parte colorata, invece, va sempre posta all’esterno. I teli sono realizzati anche nelle forme e nelle dimensioni delle piscine. A tal proposito esistono coperture invernali per piscine tonde, rettangolari e quadrate, ma anche per piscine interrate e fuori terra. Le dimensioni dei teli invernali vanno di pari passo con quelle delle piscine. Avremo dunque teli da due per quattro, a quattro per otto e così via, fino a quelli per piscine di grandi dimensioni.


    Installazione

    L’installazione del telo invernale prevede lo svuotamento e la pulizia della piscina. In genere, meglio non svuotare la vasca completamente, perché questo ne danneggia irrimediabilmente il fondo, meglio togliere acqua tanto quanto basta. Nelle zone fredde, il livello dell’acqua va diminuito al di sotto dello skimmer, mentre nelle zone temperate può rimanere anche al di sopra. Nelle zone fredde bisogna anche staccare la pompa e il filtro e riporli in luoghi protetti. Sempre nei climi gelidi, bisogna ricordarsi di ungere le guarnizioni con del grasso. Nelle zone temperate si può procedere solo a un trattamento di disinfezione con in cloro. Grazie al telo, infatti, l’acqua nella vasca rimarrà pulita per tutto l’inverno e potrà essere tranquillamente riutilizzata. Completata la fase di pulizia, si può procedere ad applicare il telo. Questo va srotolato e posto lungo tutta la superficie della vasca. Va poi agganciato a dei tubolari di sostegno dislocati lungo tutto il perimetro. Questi vanno bloccati con delle fascette che a sua volta si dovranno agganciare a degli occhielli posti sui bordi del telo. Per rimanere fissi al suolo, i tubolari vanno riempiti d’acqua. Lo schema di fissaggio del telo invernale è simile sia per le piscine fuori terra che per quelle interrate, l’unica differenza sta nella posizione dei tubolari: orizzontale nelle vasche interrate, e verticale in quelle fuori terra. Per le piscine interrate esistono anche teli con tubolari senza riempimento ad acqua. In questi sostegni si devono usare appositi bulloni per il fissaggio tra il pavimento esterno e la superficie del telo. Dopo l’installazione del telo, ci si deve ricordare di spegnere la pompa di filtrazione.


    Accorgimenti

    Durante l’inverno, le coperture per piscine non solo tendono ad accumulare detriti, foglie e rami di alberi, ma anche tanta acqua piovana. Anche se resistenti e antistrappo, queste coperture non possono sopportare il peso eccessivo dell’acqua ed è per questo che tendono ad abbassarsi troppo diminuendo persino il livello dell’acqua nella piscina. Per evitare l’inconveniente, conviene eliminare l’acqua piovana con delle pompe di travaso. Le coperture invernali non possono nemmeno resistere al peso di cose o persone. Per evitare accessi non autorizzati o incidenti, è pertanto utile chiudere o delimitare l’area dove è posta la copertura.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO