Serre vetro

Serre vetro

Le serre sono delle strutture usate per la coltivazione delle piante in ambiente protetto e coperto. Usate nell’agricoltura su vasta scala, ma anche nel giardinaggio, le serre consentono di coltivare piante a una temperatura diversa da quella esterna. Queste coperture permettono dunque di coltivare piante tropicali anche in inverno e frutta e verdura che si sviluppano solo con climi estivi o temperati. La temperatura interna della serra è infatti generalmente più alta di quella esterna e consente di ricreare un microclima adatto allo sviluppo di determinate specie di piante. Esistono diverse tipologie di serre, da quelle singole e a tunnel, a quelle con teli di plastica o in vetro. Queste ultime sono particolarmente diffuse nei giardini privati.
serrevetro1

2pz serra serre in legno e vetro per piante shabby chic vintage decorazioni casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 63,9€


Cosa sono

serrevetro2-1Le serre in vetro sono delle coperture usate per la coltivazione di piante da giardino. La loro caratteristica è quella di essere rivestite con pareti in vetro. Il vetro delle serre può essere di due tipi: policarbonato e vetrocamera. A differenza delle serre con teli di plastica, le serre in vetro consentono una maggiore praticità di apertura e chiusura degli ingressi e possono essere usate per muoversi più agevolmente al loro interno. Gli appassionati floricoltori ad esempio, usano le serre in vetro anche come angolo per innestare e potare le piante coltivate. Inoltre, le serre in vetro hanno certamente una resa estetica maggiore rispetto a quelle rivestite con teli di plastica. Per tale motivo si adattano a essere collocate in qualsiasi tipo di giardino.


    NCYP Terrario per piante grasse a forma irregolare, superficie superiore in vetro, altezza 25 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,8€


    Come sono fatte

    Le serre in vetro in realtà non sono fatte tutte con questo materiale. Le suddette coperture sono infatti composte da un telaio in alluminio e da pareti in policarbonato o vetrocamera. La forma di queste serre può essere simile a quelle in telo di plastica o a una casetta da giardino. Le ditte fornitrici offrono diverse tipologie di serre in vetro: alcune hanno forma quadrata, altre circolari o esagonali. La copertura superiore può avere la forma di un tetto spiovente ( nella forma quadrata) o una forma sferica ed esagonale che si adatta alla struttura della base. Alcune serre in vetro possono essere anche molto grandi e con un aspetto simile a quelle a tunnel. Le serre in vetro di grandi dimensioni si possono vedere spesso all’interno dei vivai, mentre quelle a forma di casetta possono persino essere usate per creare un angolo relax abitabile.


    Quali scegliere

    Nella scelta delle serre in vetro bisogna valutare la qualità del materiale. In commercio esistono infatti serre in policarbonato e in vetrocamera. Il primo è un materiale derivato da vetro misto a plastica. Il policarbonato è molto resistente e consente di filtrare meglio i raggi Uv e di regolare la temperatura in maniera più calibrata rispetto ai teli in plastica. Lo spessore della parete in policarbonato è di circa otto millimetri. Queste serre sono molto sicure perché infrangibili. Sono dunque ideali per quegli spazi esterni dove giocano anche i bambini. Le serre in vetrocamera sono costituite da pareti composte da una doppia lastra di vetro. Il vetrocamera è un materiale usato negli infissi e nelle coperture. Si realizza sovrapponendo due lastre di vetro una sopra l’altra. Lo spessore della parete in vetrocamera è più elevato ed in genere si aggira intorno ai 16 millimetri. Le serre in vetrocamera possono raggiungere una temperatura interna superiore a quella delle serre in policarbonato e per tale motivo vengono usate per la coltivazione di piante tropicali.


    Caratteristiche

    Le serre in vetro sono rinforzate da telaio in alluminio e parti in vetro temperato. Quest’ultimo è un vetro che in caso di rottura si disperde in tanti piccoli pezzi che non creano alcun rischio o pericolo di taglio. I lati delle serre in vetro sono protette da materiali detti di “tamponamento”. Questi materiali sono il policarbonato alveolare, il policarbonato compatto, il vetro temperato e il vetro di sicurezza 3+3. Il policarbonato alveolare, realizzato senza componenti in vetro, ha uno spessore di 8 mm, mentre quello compatto è più sottile e presenta uno spessore di 4mm. Queste serre sono dotate di finestre apribili con manovella e di porta scorrevole o a battente. In sede di acquisto, le serre in vetro vengono dotate anche di tubi per l’irrigazione. All’interno delle serre si possono anche collocare bancali di coltivazione, ripiani portavasi, tende ombreggianti, rampa di accesso e tutti gli altri accessori utili al giardinaggio e alla coltivazione delle piante.


    Installazione e costi

    Le serre in vetro sono semplici da installare perché fornite di tutti gli accessori necessari al montaggio. Per essere più stabili, queste serre sono dotate anche di una fondazione autoportante che va ancorata al terreno tramite dei profili a L. Il kit della serra in vetro contiene tutte le istruzioni dettagliate per il montaggio. In genere, per installare una simile struttura occorre non più di un giorno. Le serre in vetro costano di più di quelle con teli flessibili in plastica. In genere, il costo varia in base alle dimensioni della struttura. Il prezzo di una serra in vetro professionale si aggira intorno ai 500, 700 euro.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO