Serre policarbonato

Serre policarbonato

Servono a coltivare piante da orto, rare, esotiche o fuori stagione. Stiamo parlando delle serre e non di serre qualunque, ma di quelle in policarbonato. Le serre in policarbonato sono ampiamente usate nel giardinaggio, sia in spazi esterni a pian terreno ( giardini) che su terrazzi e balconi. Le serre in policarbonato sfruttano tutti i vantaggi di questo materiale e consentono di coltivare piccole e grandi superfici. Raramente impiegate in agricoltura, dove spopolano le serre a tunnel con teli in pvc, le serre in policarbonato sono diffuse anche nei vivai, dove si coltivano fiori e specie di piante rare a volte impossibili da coltivare all’esterno. Rispetto alle serre agricole in pvc, quelle in policarbonato hanno anche una resa estetica e una tenuta migliore. Nei prossimi paragrafi scopriremo meglio tutte le caratteristiche di questa particolare tipologia di serre.
serrepolicarbonato1

SERRA DA GIARDINO E ORTO A CASETTA IN ALLUMINIO E POLICARBONATO 12,25m²

Prezzo: in offerta su Amazon a: 398,99€


Caratteristiche

serrepolicarbonato2 Le serre in policarbonato sono delle strutture coperte che consentono di coltivare diverse specie di piante. Queste strutture cono composte da un telaio di sostegno in acciaio zincato e da lastre in policarbonato. I vantaggi delle serre omonime risiedono proprio nelle caratteristiche delle lastre. Si tratta di moduli realizzati in policarbonato alveolare, materiale plastico di ultima generazione molto usato per realizzare diverse tipologie di coperture, come verande, giardini d’inverno e pergolati. Il policarbonato alveolare ha uno spessore sottile, massimo di 16 mm, e consente un facile passaggio della luce. Le lastre vengono lavorate con procedimento di estrusione, ovvero con una lavorazione a stampi da cui si ottengono dei moduli opportunamente solidificati ed utilizzabili. In tal caso, si parla di lastre in policarbonato estruso. Il vantaggio delle lastre in policarbonato estruso ed alveolare è che non ingialliscono e resistono ai raggi uv. Nelle serre in policarbonato, il passaggio della luce e l’assorbimento di calore si mantengono abbastanza stabili e bilanciati, evitando il rischio del surriscaldamento. Per garantire una corretta quantità di calore, conviene scegliere lo spessore delle lastre in base al tipo di pianta da coltivare. In caso di specie tropicali, conviene scegliere lastre sottili, mentre per le piante a clima temperato od ortaggi fuori stagione, è preferibile scegliere lastre con spessore standard. Il costo medio delle serre in policarbonato si aggira intorno ai sedici euro al metro quadro.


    TecTake Serra da giardino in alluminio e policarbonato con finestra per piante orto casetta esterno 190x185x195 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 181,99€


    Modelli

    Le serre in policarbonato possono essere di varie dimensioni. Esistono infatti, serre piccole, medie, grandi e a tunnel. In un piccolo orto è consigliabile scegliere serre piccole. La dimensione ideale della serra da orto è di sei metri quadri. Esistono anche serre più piccole, da tre a quattro metri quadri. In queste serre si possono coltivare bonsai, cactus e piante grasse in genere. In questo caso, lo spessore delle lastre in policarbonato non supera i sei millimetri. Per coltivare gli ortaggi, è bene scegliere serre in policarbonato lievemente più grandi, perché con lo sviluppo delle piante si rischia di non avere più spazio per percorrere la serra. Le serre in policarbonato possono essere singole, a modello “casetta”, per intenderci, o a tunnel, come quelle in telo di pvc. Le serre singole sono dotate di tetto e infissi apribili, mentre quelle a tunnel sono dotate di una porta di ingresso. I modelli con porta e finestre apribili o scorrevoli e con tetto removibile consentono non solo l’accesso alla serra, ma anche il ricambio dell’aria. L’eccessivo accumulo di calore può infatti danneggiare le piante, specie in alcune particolari fasi del loro sviluppo.


    Serre a muro policarbonato

    Le serre a muro in policarbonato sono composte da un telaio e da lastre che si possono facilmente addossare a una parete esterna. Le coperture della serra sono sempre realizzate con lastre in policarbonato. Le serre a muro sono ideali su balconi e terrazzi, perché consentono di occupare solo una piccola porzione dello spazio disponibile. Le serre a muro in policarbonato possono anche essere usate come verande. Queste serre, infatti, resistono al calore del sole e garantiscono un buon isolamento termico.


    Montaggio

    Le serre in policarbonato possono essere montate anche con la semplice tecnica del fai da te. I moduli vengono infatti venduti in kit completi di supporti e bulloni per il fissaggio. Tutte le serre si montano su un terreno ben livellato. Il modello a casetta di tre metri quadri si installa iniziando dalla facciata di ingresso, che va collegata alle due pareti laterali bloccando i bulloni a farfalla posti alle estremità delle lastre. Queste lastre si fissano poi a un traliccio intermedio ( supporto di sostegno) in acciaio, che costituisce il telaio della serra. Si procede con la stessa tecnica fino a fissare tutte le lastre della serra ai tralicci di giunzione. Al termine, si montano le lastre del tetto, che vanno fissate a una traversina centrale metallica. Tutte le istruzioni per il montaggio sono contenute nel manuale allegato al kit di acquisto della serra. Le serre più grandi vanno preferibilmente installate dalla ditta venditrice.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO