Serre da terrazzo

Serre da terrazzo

Il terrazzo, generalmente, è uno spazio più limitato del giardino. Tuttavia, non è detto che non possa essere trasformato in un ambiente vivibile e collegato alla passione del giardinaggio. Sul terrazzo, infatti, si possono coltivare piante a fiore, erbacee, aromatiche, ortaggi, piante da frutto e molte altre specie vegetali. Per alcune, però, potrebbero essere necessarie condizioni climatiche diverse da quelle determinate dalla posizione del terrazzo. In questo caso, potrebbe essere utile usare delle serre. In commercio esistono specifiche serre adatte ad essere collocare proprio sui terrazzi.
serreterrazzo1

Verdemax, Azalea, Serra Da Balcone E Terrazzo A 2 Ripiani, 70 X 50 X H 92 Cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,9€


Caratteristiche

serreterrazzo2 Le serre da terrazzo sono delle piccole coperture non riscaldate che si possono installare sui ripiani dove vengono coltivate le piante in vaso. Queste strutture, addossabili alle pareti della casa, sono realizzate con materiali plastici trasparenti, isolanti, facilmente removibili e lavabili. Le serre da terrazzo si usano in estate e si possono smontare e riporre in casa in inverno. Alcune serre modulari, indipendenti e a diversi piani, possono essere usate tutto l’anno, divenendo un utile complemento d’arredo che contribuisce ad aumentare lo spazio disponibile sul terrazzo. Le serre da terrazzo hanno solitamente dimensioni molto ridotte e adatte a coltivare e riporre un limitato numero di piante. Proprio per le loro dimensioni minute, si parla anche di serrette da balcone o da terrazzo. In commercio esistono i modelli da addossare al muro e quelli che si reggono su una struttura e su un telaio indipendente. In genere, le serre da terrazzo non vanno riscaldate, perché, addossate al muro o poste accanto a una parete soleggiata, riescono a ricreare al loro interno una temperatura abbastanza mite e ideale per le piante. Nelle piccole serre da balcone si possono coltivare le piante aromatiche, che non necessitano di temperature elevate per resistere alla stagione fredda. Su grandi terrazzi si possono installare anche le normali serre da giardino, strutture molto più grandi e dotate di adeguato impianto di riscaldamento. In queste serre vanno coltivate piante rare o esotiche non in grado di resistere ai rigori invernali. Le serre riscaldate non sempre possono essere rimosse dal terrazzo come le serrette, in tal caso conviene esporle al sole in inverno e spostarle in una posizione più ombreggiata in estate.

    Verdemax 2644 - Serra Da Parete Oleander

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 64€


    Materiali

    Le serre da terrazzo sono costruite con telai plastici solidi e resistenti o con una semplice copertura che può essere un telo flessibile in pvc. Queste coperture sono solitamente non riscaldate. Sul terrazzo si possono collocare anche delle serre composte da un telaio metallico con pareti in policarbonato alveolare o in vetro. Poste in una posizione soleggiata, le serre in vetro o in policarbonato presentano le stesse caratteristiche di quelle in pvc. Le pareti trasparenti accumulano calore creando un ambiente ideale per lo sviluppo di piante rustiche che resistono anche a temperature non troppo alte. Nelle serre modulari a più piani si possono mettere anche piante fuori stagione o tropicali, queste però necessitano di serre riscaldate. E’ bene, dunque, nel caso si vogliano coltivare piante particolari, predisporre la serra con un adeguato impianto di riscaldamento.


    Modelli da terrazzo

    Le classiche serrette da balcone e da terrazzo sono semplicemente composte da un telo in plastica trasparente e impermeabile che serve a rivestire dei moduli a più piani dove sono collocate delle piante in vaso. I moduli possono essere in ferro e in plastica e si acquistano facilmente nei reparti casa e giardino della grande distribuzione. Anche il telo di rivestimento si acquista presso gli stessi punti vendita. Le strutture modulari da terrazzo o da balcone possono essere a due o più piani. In genere, per molti vasi, si usano moduli a quattro piani. In una simile struttura si può usare un telo in plastica alto centosessanta centimetri, largo sessantotto e profondo quarantotto centimetri.


    Accorgimenti

    Il telo plastico della serra da terrazzo si apre tramite una cerniera e riveste il modulo a più piani come se fosse un impermeabile. La cerniera regolabile consente di aprire e chiudere la serra in base a particolari esigenze. Durante le ore più calde, infatti, è utile aprire la serra per farla arieggiare all’interno. Questa operazione si deve fare anche in inverno. Uno dei rischi della serra è che si formi la condensa, ovvero quella brina umida che accumulandosi sulle piante può causare anche gravi malattie fungine. La condensa si forma nelle parti più fredde della serra, ovvero su quelle esposte all’ombra. Per far arieggiare la serra e per esporre le piante al sole diretto, basta aprire la cerniera posta sulla parte anteriore del telo.


    Costi

    Se si scelgono le serre da balcone, ovvero quelle composte dal semplice telo in plastica trasparente, non si dovranno spendere grosse cifre. Anche se il telo va montato su una struttura modulare, il costo complessivo della serra da terrazzo si mantiene generalmente più basso rispetto a quello delle serre indipendenti e riscaldate. Una piccola serra da terrazzo, composta da struttura modulare a piani in plastica e da telo trasparente e impermeabile, si compra a poco più di 50 euro.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO